5 buoni motivi per riscaldare casa senza gas

 >> Ecco perché è bene sostituire l’utilizzo del gas in casa.

• Autonomia energetica

Vivere in una casa che abbandona l’utilizzo del gas porta il vantaggio di poter aumentare la propria autonomia energetica, installando impianti che permettano di produrre autonomamente l’energia per la propria abitazione, adattandosi ai bisogni del singolo o dell’intera famiglia.

• Valore per la casa

Una casa che produce autonomamente l’energia di cui ha bisogno, incrementa l’efficienza energetica, acquisisce un valore maggiore rispetto a un edificio che invece ha bisogno di fonti energetiche esterne. Così facendo aumenta la classe energetica della casa e incrementa il valore dell’investimento nell’eventualità di una vendita futura.

• Sicurezza

Spesso si sentono notizie di cronaca che riportano esplosioni e crolli di palazzine a causa di una fuga di gas… Vivere in una casa senza gas incrementa la sicurezza e scongiura il verificarsi di incidenti domestici legati alle fughe di gas.

• Risparmio immediato

Avvalersi di una soluzione senza gas per il riscaldamento domestico e l’acqua calda genera risparmio immediato e permette di eliminare i costi fissi della bolletta del gas, che ad oggi è il combustibile con il prezzo più alto. L’indipendenza dal gas si traduce, quindi, nell’abbattimento dei costi in bolletta; elimina, inoltre, il problema dei reclami e dei disguidi con le compagnie.

• Semplicità

Soluzioni residenziali che non utilizzano il gas metano, o il più costoso GPL, come le pompe di calore, possono essere impiegate anche per il raffrescamento, permettendo di sfruttare un unico dispositivo per riscaldare e raffrescare l’ambiente e per avere acqua calda.

Per la cucina, invece, esistono soluzioni a induzione dotate di fornelli alimentati elettricamente, che permettono un vantaggio sia economico che pratico.

Riscaldare casa senza gas: ecco le soluzioni

Esistono diverse soluzioni che permettono di integrare o eliminare del tutto l’utilizzo del gas, ottenendo un riscaldamento a costo quasi zero. Tra queste se ne individuano principalmente due: la caldaia a biomasse e la pompa di calore o aria-acqua.

Caldaia a biomasse

Il funzionamento della caldaia a biomasse è legato all’utilizzo di pellet, o legna, che vengono bruciati riscaldando l’ambiente. Si tratta di una valida ed efficiente alternativa all’impiego del gas, e che gode di sostanziosi incentivi come quelli offerti dal Conto Termico. Tuttavia, è una soluzione che presenta determinati aspetti da tenere in considerazione.
L’utilizzo della caldaia a biomasse comporta, infatti, la disponibilità di un locale tecnico, più o meno spazioso, in cui posizionare la caldaia stessa e la centrale termica, ed eventualmente di un luogo dove stoccare il combustibile, per evitare di doversi rifornire settimanalmente nel periodo invernale, rischiando di pagare un prezzo più alto a causa della stagionalità.
Un’altra importante osservazione è legata alla necessità di operazioni di rifornimento del serbatoio, di pulizia del braciere e delle ceneri residue, e di manutenzione cui devono essere sottoposte periodicamente le caldaie a biomassa. La pulizia, a seconda dei vari modelli in commercio, può essere necessaria quasi quotidianamente, creando cenere e fuliggine che spesso e volentieri sporca l’ambiente.
I generatori a biomassa, seppure raggiungono un’elevata efficienza che va oltre il 90%, con la combustione producono sostanze inquinanti quali CO2 e polveri sottili.

Pompa di calore, la soluzione migliore

La pompa di calore rappresenta la soluzione più adatta ed efficiente per chi desidera liberare la propria abitazione dal gas.
La tipologia più diffusa e adatta, in termini di costi-benefici, per avere riscaldamento e acqua calda (e dove possibile anche raffrescamento) sono le pompe di calore aria-acqua.
Essendo alimentate ad energia elettrica, sono una soluzione che permette di eliminare completamente il gas da casa, risparmiando denaro e mettendo l’abitazione in sicurezza. Inoltre, se associate a un impianto fotovoltaico garantiscono un risparmio energetico molto elevato.
Le pompe di calore possono essere collegate a diversi impianti: radiatori e termoarredi, ventilconvettori (fan coil), unità interne come i climatizzatori e il riscaldamento a pavimento.

Leggi l’approfrondimento >> SCEGLI QUESTA TECNOLOGIA E METTITI COMODO PER I PROSSIMI 25 ANNI SENZA BOLLETTE!

La pompa di calore dimostra, quindi, di essere una soluzione davvero smart per la casa e adesso è ancora più conveniente grazie all’entrata in vigore del Superbonus 110%.

Scopri come accedere all’ecobonus e riscaldare la tua casa senza gas

CLICCA QUI E RICHIEDI UNA VALUTAZIONE PERSONALIZZATA!


 

Vieni a trovarci nel nostro punto vendita!

Potrai toccare con mano le migliori tecnologie per usare al meglio la vostra energia e risparmiare sulla bolletta.

Potrai inoltre parlare direttamente con uno dei nostri consulenti,
che potrà consigliarti la soluzione per il risparmio energetico più adatta alle tue esigenze

Il nostro punto vendita è alle porte di Aprilia in via Nettunense, 260, al km 19.300
Clicca qui per vedere la mappa