Impianto solare: acqua calda gratis tutto l’anno

Il sole è luce e calore, fonte inesauribile di energia attraverso la quale possiamo riscaldare le nostre case, rispettando l’ambiente e risparmiando in bolletta.

Un’energia sempre disponibile che possiamo sfruttare per ottenere riscaldamento e acqua calda sanitaria per la nostra casa, ottenendo un doppio vantaggio: le spese a livello energetico si ridurranno, e contemporaneamente daremo un personale e importante contributo alla salvaguardia dell’ambiente, per le future generazioni.

Da dove cominciare allora? Magari installando un impianto solare termico di cui ti parliamo oggi.

Cosa intendiamo con Impianto Solare Termico: “Gli impianti solari termici sono dispositivi che permettono di catturare l’energia solare, immagazzinarla e usarla nelle maniere più svariate, in particolare ai fini del riscaldamento dell’acqua corrente in sostituzione delle caldaie alimentate tramite gas naturale.”

Un impianto solare termico può arrivare a soddisfare fino al 70% del fabbisogno di acqua calda di un nucleo familiare e il 30% per il riscaldamento domestico da integrare con la caldaia, la stufa a pellet, le termostufe o impianti ibridi di vario genere.

Molto importante, prima dell’installazione è capire quale tipo di impianto è più adatto alle nostre esigenze, ne esistono infatti due principali tipologie:

• Circolazione naturale: è il più utilizzato sui tetti delle abitazioni per la sua facilità di installazione e manutenzione minima. Serve esclusivamente per produrre acqua calda sanitaria quando il fabbisogno di calore è minimo. In questo sistema la circolazione del liquido termo-vettore avviene in modo naturale, sfruttando il principio fisico della ‘convezione’ (avete presente cosa succede all’acqua per bollire la pasta man mano che si riscalda? Il principio di funzionamento è lo stesso…). Per il suo funzionamento, dunque, non è necessaria energia elettrica: il liquido, una volta riscaldato, passa dai collettori solari al serbatoio, che può avere una capienza che va dai 100 ai 300 litri, senza passare per alcun circolatore ausiliare. Normalmente vengono collegati in serie alla caldaia, che d’estate, quando il sole c’è per tutto il giorno, sarà praticamente sempre spenta; mentre d’inverno, quando il sole c’è per meno ore, la caldaia aggiungerà il calore che manca all’acqua.

• Circolazione forzata: con questa tipologia di impianto l’energia raccolta dal sole può essere sfruttata, oltre che per la produzione di acqua calda sanitaria, come integrazione al riscaldamento dell’abitazione. Questa soluzione prevede, infatti, un serbatoio di accumulo con una capienza molto maggiore, fino ad 800 lt e più, e che può essere posizionato lontano dai pannelli. Per il funzionamento, impiega delle pompe di circolazione elettriche, che permettono al fluido termo-vettore di trasferire il calore dai pannelli al serbatoio. La pompa elettrica è controllata da una centralina elettronica, che tramite la misurazione delle temperature, regola il funzionamento dell’impianto automaticamente. Il serbatoio può essere dotato di serpetine al suo interno, che permetto così la coesistenza di più sistemi di riscaldamento, come la caldaia a gas, un termocamino o altro.

L’installazione di questo tipo di impianto necessita di una progettazione più precisa, che stabilisca per esempio, il giusto numero di pannelli rispetto al fabbisogno e alla tipologia di accumulo e di impianto che vogliamo realizzare.

Si dovrà tenere conto delle nostre esigenze e dalle caratteristiche dell’abitazione: solitamente l’installazione dei pannelli viene effettuata su un tetto, piano o a falda, non ombreggiato e orientato a sud, o in giardino dove non ci sono zone d’ombra.

Il fabbisogno di acqua calda sanitaria invece dipende essenzialmente dall’uso che ne fa una singola persona; questo oscilla tra da 40 a 60 litri al giorno. Generalmente, per una famiglia di 4 persone due pannelli (circa 4-5 mq netti in tutto) sono sufficienti per rispondere molto bene alle esigenze di acqua calda sanitaria su base annuale. Se si vuole avere un impianto con integrazione al riscaldamento, il numero di pannelli sale almeno a 4.

Un sistema più complesso ma che farà bene al portafoglio!!!

Perché?

• Puoi avere acqua calda gratis tutto l’anno;

• Si può integrare l’impianto solare a quello di riscaldamento, abbattendo i costi della bolletta;

• Puoi sfruttare i Conto Termico o la detrazione fiscale.

HAI BISOGNO DI CHIARIMENTI? RICHIEDI UNA VALUTAZIONE PERSONALIZZATA!

Email: info@eco-domus.com
Telefono: 069374429
Whatsapp sul numero: 069374429

Vieni a trovarci nel nostro punto vendita!

Potrai toccare con mano le migliori tecnologie per usare al meglio la vostra energia e risparmiare sulla bolletta.

Potrai inoltre parlare direttamente con uno dei nostri consulenti, che potrà consigliarti la soluzione per il risparmio energetico più adatta alle tue esigenze

Il nostro punto vendita è alle porte di Aprilia in via Nettunense, 260, al km 19.300
Clicca qui per vedere la mappa