INCENTIVI – CONTO TERMICO
Abitazioni residenziali

Il Conto termico è un meccanismo di incentivazione, istituito con il Decreto ministeriale 28/12/12, che ha lo scopo di promuovere interventi tesi a migliorare l’efficienza energetica degli edifici già esistenti e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Tra questi: coibentazioni, sostituzione serramenti, installazione schermature solari, caldaie a condensazione, pompe di calore, stufe e camini a biomassa, impianti solari termici e solar cooling e ancora certificazione energetica e diagnosi.

solare-termico-slide_520x351

CALDAIE A BIOMASSA E SOLARE TERMICO

caldaiapellet

Molto interessante è il Contributo previsto per l’acquisto di Caldaie a Biomassa (pellet, sansa, legna ecc) in caso di sostituzione di generatori a gasolio per il riscaldamento e la produzione di acqua calda a servizio di fabbricati anche rurali o per il riscaldamento di serre esistenti.

*Contributo in conto capitale erogato in 2 o 5 anni, in base alla potenza della caldaia.

Il Caso di Studio
L’abitazione in questione, è una casa residenziale da 200 mq per 5 familiari. Ha utilizzato nel 2012 circa 1.600 litri di Gasolio, per il riscaldamento degli ambienti in inverno e per la produzione di acqua calda sanitaria, la centrale termica era costituita da una caldaia a basamento da 35 kw con bruciatore a gasolio e boiler 150 litri di accumulo acqua calda sanitaria.

Soluzione applicata Caldaia a Pellet ed Impianto Solare termico
La soluzione che abbiamo eseguito è:
– un nuovo Generatore a Pellet da 34 kw ed un puffer di accumulo da 650 litri;
– un impianto solare termico da 6mq.
Il nuovo generatore a pellet è stato dimensionato in base alle reali esigenze della struttura è garantirà un risparmio di circa il 60% del costo del combustibile compreso il costo per la manutenzione annuale della caldaia. L’impianto solare termico coprirà gran parte del fabbisogno di acqua calda sanitaria, soprattutto in estate sarà in grado di garantire quasi il 100% di copertura. Se l’impianto sarà pagato con fondi propri, verrà ripagato in meno di 4 anni con i risparmi conseguiti.

tabella_privati
banner