Bene. Anzi benissimo!
Sei stufo delle bollette sempre più salate e hai deciso che è ora di installare un impianto fotovoltaico e produrre la tua energia autonomamente.
No? Allora non continuare a leggere

Vediamo dunque di capirne di più. Le soluzioni per l’installazione di un impianto fotovoltaico sono diverse, ma solo alcune si adattano meglio alle esigenze di consumo delle famiglie e sono le più vantaggiose economicamente. Ecodomus proprone le tre principali e più produttive

impianto-fotovoltaico-standard-200x200

1  IMPIANTO STANDARD

La prima soluzione proposta da Ecodomus è per coloro che si accontentano del minimo indispensabile e che non hanno grosse pretese. Gli impianti fotovoltaici Standard sono infatti composti dai componenti minimi per il loro funzionamento: cioè dai moduli fotovoltaici, i quali, tramite appostiti cavi vengono connessi a una apparecchiatura elettronica chiamata Inverter, che trasforma la corrente prodotta dai moduli da continua ad alternata, per renderla subito utilizzabile. Anche la sicurezza è importante: pertanto il tutto è collegato nei quadri elettrici con gli interruttori di protenzione. L’offerta Ecodomus prevede moduli e inverter di alta qualità, solamente di produzione europea.

Durante l’installazione, l’impianto fotovoltaico, oltre che all’impianto elettrico dell’abitazione/edificio commerciale, viene connesso anche alla rete elettrica del distributore di rete (es. ENEL/ACEA), così da permettere lo scambio sul posto di energia con la rete esterna, massimizzando il risparmio.

I SUOI POCHI VANTAGGI

  • Con l’autoconsumo dimezzi la bolletta.
  • L’energia che non consumi subito la cedi alla rete e ti viene pagata: è lo Scambio sul Posto
  • Con la detrazione fiscale del 50% l’impianto costa la metà (solo per impianti acquistati entro dicembre 2017).

impianto-fotovoltaico-innovativo-300x215-200x150

2  IMPIANTO INNOVATIVO

La secondo soluzione che propone Ecodomus è per chi pretende di più, per chi non si accontenta e non accetta compromessi. A differenza dell’impianto standard, infatti, gli impianti fotovoltaici innovativi hanno un sistema di trasformazione dell’energia fotovoltaica più efficiente, e garantiscono una maggiore produzione tra il 10% ed il 25%. Come fanno? In questo caso i moduli sono connessi all’inverter tramite un OTTIMIZZATORE dedicato per ogni singolo modulo. Questa piccola scatoletta nera permette, appunto, ad ogni modulo di produrre il massimo dell’energia, riducendo al minimo le perdite, anche in casi di esposizione non ottimale (non a sud) o di ombreggiamento dei moduli (es. comingnoli, alberi, nuvole). Con la presenza degli ottimizzatori cambia il tipo di inverter: la soluzione Ecodomus prevedere moduli ad alta efficienza abbinati ad inverter e ottimizzatori delle Solaredge, leader nella produzione di questi sistemi.

Anche questo tipo di impianto fotovoltaico, oltre che all’impianto elettrico dell’abitazione/edificio commerciale, viene connesso anche alla rete elettrica del distributore di rete, così da permettere lo scambio sul posto di energia con la rete esterna, per avere il massimo del risparmio .

I SUOI TANTI VANTAGGI

  • Produci dal 10% al 25% di Energia in più rispetto ai sistemi standard
  • Maggior durata garantita: Inverter 12 anni di Garanzia, ottimizzatori garanzia 25 anni.
  • Impianto sempre sotto controllo con il monitoraggio di ogni singolo modulo.
  • Con l’autoconsumo dimezzi la bolletta
  • Scambio sul Posto: l’energia che non consumi subito la cedi alla rete e ti viene pagata
  • Con la detrazione fiscale del 50% l’impianto costa la metà (solo per impianti acquistati entro dicembre 2017)

On-Grid-300x300-200x143

3  IMPIANTO IBRIDO On Grid

La terza soluzione proposta da Ecodomus è per quelli che dicono BASTA! Che sono stufi di bollette sempre più alte, e sono stanchi di pagare le tasse sull’energia, le tasse sulle tasse sull’energia, le accise e tutto il resto! E vogliono diventare il più possibile indipendenti. Gli impianti fotovoltaici ibridi on-grid infatti hanno un vantaggio in più! Quale? Hanno batterie di accumulo al litio, che vengono caricate dall’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico e che non viene utilizzata. Quando la sera il sole tramonta, e l’impianto fotovoltaico si spegne, entra in funzione la batteria che fornisce l’energia elettrica all’abitazione/edificio commerciale. Dopo qualche ora la batteria si esaurisce, ma probabilmente sarete già andati a letto, e l’unica cosa rimasta accesa sarà il frigorifero, che prenderà la corrente che gli serve per funzionare dalla rete, finchè non sorge di nuovo il sole, e si accenderà di nuovo l’impianto fotovoltaico. Le batterie si possono tranquillamente aggiungere in seguito all’impianto fotovoltaico, sia esso standard o innovativo, e hanno un sistema di gestitione automatico, che si occupa della supervisione intelligente dei carichi elettrici per massimizzare l’autoconsumo dell’energia prodotta.

Come per la soluzione Standard e quella Innovativa, l’impianto fotovoltaico, oltre che all’impianto elettrico dell’abitazione/edificio commerciale, viene connesso anche alla rete elettrica del distributore di rete, così da permettere lo scambio sul posto di energia con la rete esterna. In più il sistema di gestione intelligente supervisiona: la produzione e l’accumulo, privilegiando il prelievo di energia da quest’ultimo, e passando in automatico al prelievo dalla rete solo quando l’impianto fotovoltaico non produce e quando le batterie di accumulo sono scariche. Così facendo si permette lo scambio ottimizzato di energia con la rete elettrica esterna, massimizzando il risparmio e l’autoconsumo dell’energia prodotta dall’impianto.

I SUOI ENORMI VANTAGGI

  • Aumenti l’indipendenza dalla rete
  • Aumenti l’autoconsumo fino all’80%
  • Con l’autoconsumo la bolletta diventa meno della metà
  • Impianto sempre sotto controllo con il monitoraggio sia dellla batteria sia dell’impianto fotovoltaico
  • Scambio sul Posto ottimizzato: l’energia che non consumi carica la batteria e quella rimanente la cedi alla rete e ti viene pagata
  • Gestione ottimizzata dell’energia con l’avvio intelligente delle batterie di accumulo
  • Sistema completo ammesso alla detrazione fiscale del 50% (solo per impianti realizzati entro dicembre 2017)
  • Batteria di accumulo ammessa alla detrazione fiscale del 50% anche su impianti esistenti (solo per le installazionei realizzate entro dicembre 2017)